Dimmi che borsa hai…e ti dirò chi sei!

Se volessimo individuare l’accessorio never without per eccellenza di una donna, questo sarebbe senza dubbio la regina indiscussa di ogni armadio: la borsa

Perché le donne non sono solo inguaribili estete, ma hanno anche bisogno di praticità. Quante volte ci è capitato di vedere un uomo camminare per strada senza neppure una valigetta e di pensare “ma dove mette TUTTO?!”. Una possibile risposta é che abbiano delle tasche pesantissime, ma la verità credo non ci verrà mai svelata.

Tornando alle donne che non pensano però soltanto alla mera comodità, la scelta di una borsa può spaziare tra infiniti modelli e ognuna di noi sceglie quella che più le si addice nella forma, nel colore, nello stile e per l’occasione. Ma quello che forse non tutti sanno é che basta osservare quale borsa porta al braccio una donna per capirne in parte la personalità.

Infatti, dietro l’apparente casuale scelta di questo accessorio essenziale, si celano intricati ragionamenti inconsci.

Prendiamo una delle icone della moda del piccolo e grande schermo: la celeberrima Carrie Bradshaw di Sex and the City, attenta seguace della costosa e avanguardista moda newyorkese che il più delle volte abbiamo visto sfoggiare pochette e pochettine minuscole. Eleganti come viene richiesto a chi le porta durante una serata très chic, oppure vivaci e colorate adatte a ogni evento mondano. La donna accetta consapevole la scomodità di doversene occupare tenendola in mano o a vista d’occhio, ma evita anche l’imbarazzo di non sapere come porre le braccia lungo il corpo e in cosa impegnare le mani. Denota un pizzico di insicurezza, ma anche un apprezzabile tentativo di semplicità, visto che la bella pochette striminzita necessita un’attenta selezione del contenuto.

Borsa

Un’altra personificazione della moda  sul grande schermo é la fiera Miranda Priestly di “Il diavolo veste Prada”, spietata donna d’affari e guru di stile. Come dimenticare la sua collezione infinita di borse griffate e rigorosamente abbinate all’outifit giornaliero lanciate sulla scrivania della stagista sciatta e impaurita? Borse capienti perché portano tutto il peso dell’importanza del ruolo di redattrice capo per una famosa rivista di moda. Una posizione raggiunta con fatica e che va quindi celebrata con un accessorio adatto a dimostrarlo: più é costosa e più denota potere. E ciò che si dice per le macchine e gli uomini…vale anche per le donne: l’ostentazione é sintomo di timore di inadeguatezza. Ma il desiderio di grandezza rivela sempre anche ambizione.

Borse colorate

E infine, chi potrebbe simboleggiare meglio il terzo tipo di donna se non l’impegnatissima e inarrestabile Veronica Mars?A questo punto mi rendo conto che forse qualcuno che non sia TV series-addicted potrebbe chiedersi chi sia. La detective liceale piú famosa della Warner Bros vi dice nulla?Tra macchina fotografica, telefono e tecnologie da vera spia non aveva proprio mai tempo di prendersi cura di una borsa e quindi usava sempre la sua comoda  tracolla dai colori neutri. Una ragazza come lei dimostra di saper abbinare sempre il suo outfit con estrema disinvoltura e sicurezza anche troppo sbarazzina. Apprezzabile (solo di giorno, però).

Che vi riconosciate oppure no in questi esempi quel che é certo é che nessuna donna può fare a meno della propria borsa, anche di una piccola piccola.

Per tutte la propria borsa é sinonimo di sicurezza, che sia quella di Mary Poppins piuttosto che quelle dei Polly Pocket che le star sono solite sfoggiare ai Golden Globe Awards. Ammettiamolo, senza di loro non sapremmo proprio dove mettere quel chiletto di roba che portiamo sempre con noi!

Eleonora Lippi

Inserisci una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>