Il 2010 secondo Groupon

Il 2010 è agli sgoccioli ed è ora di fare il resoconto di questi 365 giorni. L’anno che ha concluso la prima decade del nuovo millennio è stato intenso, pieno di avvenimenti politici e sociali, eventi mondiali e innovazioni tecnologiche. Groupon è una di queste, una piacevole novità che ha cambiato il modo di vivere il vostro tempo libero. Ma non siamo così egocentrici da autocelebrarci con un post dedicato a noi, così abbiamo deciso di ricordare insieme a voi alcune cose che hanno segnato il 2010. Dopo alcune discussione tra noi, ecco la nostra personale classifica. Ovviamente siete liberissimi (anzi, siete caldamente invitati) di darci la vostra opinione e alla fine vedremo quali sono i veri protagonisti del 2010.

1. Oggetto: iPad

Nei giorni prima della sua uscita, il Wall Street Journal ha commentato così l’arrivo dell’iPad: “L’ultima volta che c’è stata tutta questa eccitazione per delle tavole, c’erano dei comandamenti scritti sopra”. Probabilmente ci hanno visto giusto: la tavoletta magica di Apple, infatti, è diventata l’oggetto del desiderio di migliaia di persone in tutto il mondo. Ma cos’avrà mai di così speciale questo? Chi di voi è stato conquistato ci può dare una spiegazione. Sarà la dipendenza che creano gli oggetti con il marchio della Mela. Forse è l’idea di avere il mondo in tasca, la comodità di un netbook interattivo o chissà cos’altro… Ma una cosa è certa: non abbiamo avuto molti dubbi a scegliere l’oggetto dell’anno!

2. Animale dell’anno: Polpo Paul

A lui sono stati dedicati servizi sui migliori telegiornali nazionali, articoli sui giornali e spazi in tutti i media. Forse è stato eccessivamente al centro dei riflettori, ma la sua abilità ha stupito proprio tutti. Coincidenze, fortuna o casualità? Poco importa: un semplice polpo è diventato una star e ora si gode il successo in pace. Nel vero senso della parola.

3. Canzone: Waka Waka

Liberissimi di apprezzarla oppure odiarla, questa canzone ha segnato il 2010. Lanciata in occasione dei mondiali di calcio è diventata la colonna sonora dell’estate. E come ogni tormentone che si rispetti, dopo un po’ stanca. Ma il suo ritmo e il suo balletto hanno conquistato tutti e i più fedeli non hanno potuto far a meno di metterla come suoneria del cellulare. Se vi siete stufati anche voi, be’, c’è sempre il nuovo pezzo di Shakira, dalle sonorità molto simili.

4. Film: Avatar

Ne hanno parlato per mesi prima del lancio e dopo: Avatar ha lasciato il segno nel mondo del cinema. Un film unico per la sua concezione: un mondo parallelo realistico che rapisce e conquista forse più della vita reale. Uno straordinario mix di tecnologia e innovazione cinematografica che ha segnato l’inizio dell’era 3D. Attori in carne e ossa trasformati in avatar, personaggi lontani dalla realtà. Sentimenti profondi e un legame con la natura ormai dimenticato. Sarà per tutto questo che Avatar ha segnato il 2010. Sì, decisamente è così.

5. Evento: Mondiali di calcio

Un po’ ci spiace ricordare questo evento… be’, l’Italia è uscita con la coda tra le gambe, tra i fischi e la delusione di tutti. Ma certamente non potevamo escludere l’evento sportivo dal decalogo dei ricordi di quest’anno. La prima volta dell’Africa, la vittoria un po’ a sorpresa della Spagna e le brutte figure di molte delle squadre più importanti, come Brasile, Francia e la celebratissima Argentina, rimaste letteralmente a bocca asciutta. Sarà per la prossima volta, no?

6. Personaggio spettacolo: Lady Gaga

Ha iniziato piano piano e poi si è fatta conoscere con Bad Romance, già abusata dal mondo della pubblicità. Lady Gaga ha colpito con il look stravagante, con la personalità dirompente e con la sua ambiziosa missione: diventare la nuova Madonna. E dobbiamo dire che è sulla buona strada. È diventata un simbolo e il suo successo è ormai inarrestabile. Dopo Alejandro, quale sarà il suo prossimo passo?

7. Uomo dell’anno: Julian Assange

Su questa nomina avevamo un po’ di dubbi, perché molti si meritano il premio. Ma abbiamo scelto Assange, che più di tutti ha segnato il 2010 per tanti motivi. Prima di tutto per aver fatto capire le potenzialità di Internet e per aver fatto cadere la maschera delle istituzioni con poche semplici mosse. Niente armi, solo rivelazioni  che hanno scatenato reazioni più o meno rabbiose in tutto il mondo. Verità o falsità, realtà o finzione, è certo è che quest’uomo ha aperto gli occhi dell’opinione pubblica spingendo alla riflessione… o meglio… noi speriamo sia andata così.

8. Deal dell’anno

Questa è una nomination auto celebrativa. Da marzo a dicembre vi abbiamo offerto tantissimi Deal, alcuni interessanti e coinvolgenti, altri probabilmente meno entusiasmanti. Ma tutti sicuramente convenienti! Scegliere il miglior Deal dell’anno è davvero difficile, ci abbiamo provato, ma sono troppi. Allora ci avete aiutato proprio voi con una candidatura spontanea. Domani scoprirete di cosa si tratta… (sorpresa!)

9. Donna dell’anno: Aung San Suu Kyi

Non è stato difficile scegliere la vincitrice di questa categoria. Aung San Suu Kyi, leader dell’opposizione birmana, Nobel per la pace 1991 si merita una citazione. Da tempo si impegna con metodi nonviolenti contro la dittatura militare che governa la Birmania. Dopo lunghi anni agli arresti domiciliari è finalmente tornata in libertà, proprio per volere del regime. Non ci sbilanciamo con le interpretazioni di questa scelta. Ma almeno c’è una buona notizia da cui (ri)partire!

10. Città dell’anno: Shanghai

La Cina è il futuro, ormai lo sappiamo bene. E l’Esposizione Universale di Shanghai (meglio nota come EXPO) l’ha dimostrato senza mezzi termini. Oltre 5 km quadrati di spazi espositivi, 246 espositori, 22900 eventi, quasi 80mila volontari e soprattutto 73 milioni di visitatori. I numeri fanno paura ma la città è stata all’altezza e ha saputo gestire alla perfezione l’evento dedicato a modelli di vita urbani ecosostenibili. Tra 5 anni tocca a noi: Milano si sta preparando e l’attesa è tantissima. Riusciremo a replicare l’efficienza cinese? Tutte le risposte nel 2015, calendario Maya permettendo…

Tags:

Nessun Commento

  1. maria elena stantero dice:

    Secondo me Groupon puo’ classificarsi ai primi posti, bravi!

  2. Bello bello bello! Con Groupon ho scoperto un mondo che non lascero’ piu!! Grazie!
    PS: pero’ qua sopra c’e’ scritto “dici la tua…” Io vi voglio bene, ma “dici” lo usava mia nonna, sgrammaticata come poche….Correggete vi prego, non si puo’ vedere!

    • Grazie a te! Ti promettiamo di continuare così anche per il 2011 :)
      E grazie anche per la segnalazione! Sappiamo che ci sono alcuni errorini qua e là, ci stiamo lavorando…